• 1-800-123-789
  • info@webriti.com

Category Archive: Consulenti Legali

Regime di Cassa, nuove regole per le PMI

Stando alle regole contenute nella circolare dell’Agenzia delle Entrate 11/2017, dedicata alla determinazione IRPEF e IRAP nel nuovo sistema di contabilità per cassa (riferimento normativo: commi da 17 a 23 della Legge di Bilancio 2017 legge 232/2016), Le PMI in contabilità semplificata non devono effettuare alcuna comunicazione al Fisco per applicare il nuovo regime di cassa.

Detto in parole povere si introduce dal 2017 il regime di cassa per PMI in contabilità semplificata che permette alle suddette aziende di pagare le tasse solo in riferimento a quanto incassato, evitando quindi esborsi anticipaci come accadeva fino ad oggi. Questa nuova norma si applica a tutte quelle imprese in contabilità semplificata fra cui:

  • persone fisiche che esercitano imprese commerciali ai sensi dell’articolo 55 del TUIR;
  • imprese familiari e aziende coniugali;
  • società di persone commerciali (società in nome collettivo e società in accomandita semplice);
  • società di armamento e società di fatto;
  • enti non commerciali, con riferimento all’eventuale attività commerciale esercitata.

 

Inoltre è fondamentale che i ricavi non superino le soglie massime consentite di 400.000 euro per le imprese di servizi, o 700.000 per altre attività. Nel caso in cui l’impresa operi in entrambi i settori invece si fa riferimento all’attività predominante per il calcolo dei limiti.

Previsti infine una serie di adeguamenti contabili alle nuove regole. Le imprese minori in contabilità semplificata possono:

  • istituire appositi registri degli incassi e dei pagamenti, dove annotare in ordine cronologico, rispettivamente, i ricavi incassati e i costi effettivamente sostenuti;
  • utilizzare, come in passato, i registri IVA anche ai fini delle imposte sul reddito, annotando separatamente le operazioni non soggette a registrazione ai fini Iva ed effettuando, nel contempo, le annotazioni necessarie a dare rilevanza ai mancati incassi e pagamenti nell’anno di registrazione del documento contabile ai fini IVA;
  • utilizzare i registri IVA anche ai fini delle imposte sul reddito, esprimendo una specifica opzione che consente loro di non annotare su tali registri incassi e pagamenti. In tal caso opera una presunzione assoluta, secondo cui il ricavo si intende incassato e il costo pagato alla data di registrazione del documento contabile ai fini IVA.
avvocato online

Avvocato Online, ci si può fidare?

In un mondo sempre più governato dalla tecnologia anche le figure professionali si sono modernizzate e l’ avvocato online non fa eccezione. Ma quali sono i rischi di esercitare un lavoro che si basa sul contatto umano, l’oratoria e la conoscenza, in una forma così asettica e priva quasi del tutto di interazioni faccia a faccia? Stiamo giungendo nei mondi futuristici descritti nei più tradizionali romanzi cyberpunk?

Per ora possiamo rassicurarvi dicendo che non siamo ancora giunti a quei livelli di automazione, per fortuna, ma l’ avvocato online, come molte altre professioni rilevanti, sono una realtà con cui prima o poi tutti ci dovremo confrontare.

Indubbiamente questa traslazione tecnologica porta con se vantaggi interessanti come ad esempio la possibilità di reperire il legale 24 ore su 24, il riuscire a consultare le proprie pratiche in ogni momento da qualunque luogo, l’evitare le lunghe ore di attesa o di buttare giornate intere per gli appuntamenti, e via discorrendo.

Rivolgersi all’avvocato online però dovrebbe rimanere sempre un’ opzione secondaria a nostro parere. Parlare a tu per tu con un altro essere umano, che quindi possa empatizzare (seppur in minima parte) con voi, è la chiave della comunicazione e della comprensione dei reali problemi in esame. Interagire con una persona in carne ed ossa inoltre assicura di evitare fraintendimenti e di comprendere a pieno l’iter che si sta seguendo.

Non siate così ansiosi dunque di servirvi dell’ avvocato online, soprattutto per le questioni più delicate che riguardano la vostra vita. Abbiamo tempo per il futuro cibernetico che i più famosi film di fantascienza ci hanno prospettato!

avvocato errori

I 5 errori più comuni quando si assume un avvocato

Prima o poi nella tua vita capiterà (speriamo il più tardi possibile) che tu abbia bisogno di assumere un avvocato; che sia per difendere i tuoi diritti, per far valere le tue ragioni o per tutelarti davanti alla legge, avrai inevitabilmente a che fare con questa figura. Ci sono però 5 errori comuni che i più inesperti commettono e che rischiano di compromettere l’esito delle sentenze, con conseguenze anche gravi per te. In questo breve articolo analizzeremo quali sono e vedremo come porvi rimedio.

 

1) Assumere un avvocato prima del dovuto

Alcune aziende, soprattutto start-up alle prime armi, commettono l’errore di assumere un avvocato prima ancora di sapere il motivo per cui ne hanno bisogno. Prima di lanciarsi nella scelta è bene acquisire un po’ di esperienza sul campo, ad esempio rivolgendosi a un tutor o mentore (solitamente una persona di fiducia che è stata o è ancora attiva nel mondo degli affari, o ancora meglio un giurista d’impresa che ha abbandonato la professione per svolgere attività di consulenza).

 

2) Rivolgersi ad avvocati inesperti per amicizia o parentela

Gli avvocati si specializzano in determinati rami legislativi, non esiste quindi un avvocato che va bene per tutti i tipi di causa, è quindi molto importante non rivolgersi ad amici e parenti solo per convenienza o per far loro un piacere, poichè potrebbero non possedere le competenze necessarie a perpetrare la tua causa.

 

3) Più famoso non significa migliore

Chi si rivolge agli studi legali deve fare molta attenzione perché non sempre un grande studio legale è sinonimo di qualità. Può capitare infatti che ci si veda assegnare avvocati con una preparazione non sufficiente o ancora in via di formazione, insomma è bene informarsi con attenzione.

 

4) Non chiedere uno sconto

Può sembrare strano contrattare sul prezzo di prestazione indicato dall’avvocato che assumerai eppure devi tenere presente che si tratta pur sempre di un libero professionista, il che ti da diritto ad una contrattazione sulla prestazione.

 

5) Non informarsi modo

Non buttarti ciecamente subito su qualcuno che ti è stato suggerito da parenti o amici, informati per bene prima di scegliere, scopri se ha contatti utili o esperienze correlate al tuo caso e poi eventualmente opera la scelta.

Perché diventare notaio

Fra le figure professionali più prestigiose a cui uno studente di legge può aspirare, quella del notaio è sicuramente la più ostica da raggiungere, ma al contempo anche la più ambita. Ma quali sono gli effettivi vantaggi di questa professione? Vale davvero la pena mettere tanto impegno, sudore e lacrime per raggiungere questa posizione? In questo breve articolo vedremo quali sono i vantaggi del diventare notaio.

 

Il percorso

Prima di arrivare al tema centrale dell’articolo dobbiamo soffermarci sul percorso richiesto per diventare notaio. Questo punto è fondamentale per far comprendere a quegli studenti che tutt’ora stanno valutando l’ipotesi, qual è il percorso di studio attraverso cui dovranno cimentarsi per raggiungere il risultato tanto ambito.

Naturalmente la laurea quinquennale in un indirizzo giuridico è un ottimo punto di partenza, al quale andranno associati corsi di approfondimento e molte ore di tirocinio presso studi notarili già affermati, ma questa è la parte “facile”. Come tutti saprete infatti il numero dei notai in Italia è chiuso essendo di fatto dei pubblici ufficiali, per questo motivo viene richiesto ai candidati di superare un concorso pubblico denominato Bando Notarile che ogni anno vede migliaia di partecipanti.

 

I reali benefici

Assumendo che riusciate a superare le mille peripezie formative che vi attendono, potrete finalmente rivestire il ruolo di notaio, una figura professionale che ha molte responsabilità poiché essa risponde direttamente delle proprie azioni.

Oltre all’ovvio fattore monetario determinato da uno stipendio di tutto rispetto, adatto alla caratura del ruolo che andrete a rivestire ed alle conseguenti responsabilità, potrete contribuire direttamente allo sviluppo del Paese, aiutando i cittadini nella risoluzione delle proprie pratiche legali, assicurando una totale imparzialità e sicurezza. Rivestirete inoltre una carica pubblica di grande prestigio che vi porterà rispetto da tutti gli organi Statali e non.